La contrada di Sant’Andrea vince la 26^ edizione del Palio della Marciliana superando di un solo punto, nella gara delle balestre grandi, la contrada di San Martino. Gara tiratissima, come sempre, ma disturbata dal vento che ha messo a dura prova l’abilità dei balestrieri.

Alla fine a spuntarla è stata la squadra capitana da Arsenia Azzalin che dopo quattro secondi posti consecutivi è tornata a vincere il palio che mancava dalla bacheca dal 2011. Si diceva di una gara decisa all’ultima freccia con Sant’Andrea a totalizzare 123 punti e San Martino fermarsi, nonostante il miglior tiratore (Roberto Boscarato) a 122. Al terzo posto si è classificato San Michele, vincitore dello scorso anno, con 107 punti, mentre San Giacomo è arrivato quarto (87 punti) e Montalbano quinto con 72.

La gara delle balestre grandi, seguitissima in Piazza Duomo e ripresa in diretta dalle telecamere di Rai Tre, consisteva in 25 tiri (5 per ogni contrada) verso un bersaglio posizionato a 36 metri di distanza, ai piedi del campanile del Duomo, dal diametro di 17 centimetri e dal centro di soli 3 centimetri. La contrada vincitrice avrà anche in consegna il nuovo drappellone disegnato da Paola Imposimato

Queste i componenti delle squadre che si sono affrontate per la disputa del palio.

1° posto S.Andrea (123 punti): Alessandro Doria, Lorenzo Padoan, Manuel Tosello, Andrea Perini e Roberto Ravagnan.

2° posto S. Martino (122 punti): Flavio Amici, Riccardo D’Ambrosio, Andrea Amici, Roberto Boscarato (migliore assoluto), Giuseppe Gorin.

3° posto S. Michele (107 punti): Stefano Baldin, Bruno Valandro, Rocco Monsellato, Roberto Doria, Roberto Rossi.

4° posto S. Giacomo (87 punti): Roberto Padoan, Maurizio Zanetti, Sandro Renier, Michele De Bei, Adriano Penzo.

5° posto Montalbano (72 punti): Samuele Tiozzo, Gionni Cecchinato, Moreno Bellan, Rossano Cecchinato, Bruno Barufaldi.

Fonte