Una serata di festeggiamenti per la Compagnia Balestrieri e per la Città di Volterra quella di sabato scorso. In una calda serata estiva la città e la Piazza sono state ulteriormente scaldate dalla magica atmosfera del Ludus Balistris – Palio dei Balestrieri, il Torneo di tiro con la balestra antica da banco organizzato dalla Compagnia balestrieri cittadina.

La manifestazione, giunta ormai alla ventesima edizione, riporta la Città di Volterra in un’altra epoca storica facendo rivivere nella suggestiva Piazza dei Priori una tenzone degna delle sfide che i balestrieri dovevano affrontare difendendo le mura cittadine nel Medioevo.

Anche quest’anno la disfida è stata di altissimo livello, degna di un evento eccezionale ed unico nel suo genere, nel quale si affrontano Città aderenti a due delle entità principali del tiro con la balestra in Italia: Chioggia, Terra del Sole e Volterra per la Litab (Lega Italiana Tiro alla Balestra) e Lucca, Massa Marittima e San Marino per la Fib (Federazione Italiana Balestra).

L’alta aspettativa non è stata vanificata: nel corso di questi venti anni il Ludus Balistris ha assunto sempre più importanza all’interno del panorama italiano del tiro con la balestra e non solo. L’elevato grado di abilità del tiro, lo splendido scenario che offre, la validità dei gruppi che vi partecipano, la consistenza degli spettacoli di bandiera e di fuoco che coinvolge, l’hanno fatta diventare una meta ambita per i migliori balestrieri di tutta Italia.

Questo è sicuramente un vanto per tutta la Città di Volterra che, attraverso molte delle sue Associazioni contribuisce e collabora ogni anno per migliorare ed offrire ai visitatori uno spettacolo bello e suggestivo.

È superfluo ma non scontato dire che lo sforzo organizzativo è consistente, allestire e disallestire il campo di gara in piena sicurezza nell’arco di sole 24/30 ore non è certo una cosa da poco. Gestire ed ospitare le Città partecipanti al torneo nel migliore dei modi è un grosso impegno. Ma quando, a fine serata, gli ospiti ci vengono incontro contenti ringraziando per l’ospitalità, la professionalità e l’organizzazione, tutti coloro che hanno contribuito a rendere possibile lo spettacolo ne sono ripagati.

Per di più quest’anno Volterra ha ottenuto anche un ottimo risultato di gara con la squadra, riuscendo a raggiungere il punteggio di 308 a pari merito con la Federazione Balestrieri di San Marino, che si è però aggiudicata il titolo di primo classificato perché ha ottenuto maggiori centri rispetto alla Compagnia volterrana, giunta seconda. Terza classificata la Compagnia di Terra del Sole con 298 punti.

Il livello della gara è stato molto alto e le compagnie giunte a Volterra conoscevano bene il valore degli avversari, che in ogni occasione sono capaci di non lasciare niente al caso o ai rivali. Tutti i balestrieri hanno lottato la massimo per avere la meglio sugli altri.

Un bel risultato quindi, soprattutto se rapportato allo sforzo organizzativo espresso sopra. In definitiva i balestrieri volterrani sono gli stessi sia per l’allestimento che per il tiro!

La vittoria nel tiro sul corniolo o tasso è invece andata al balestriere Fragorzi D. di Terra del Sole, che ha avuto la meglio sul secondo classificato Baldin S. di Chioggia e sul terzo Fedeli G. di Massa Marittima.

Ma quello che ha caratterizzato la serata non è stato solo il tiro con la balestra: l’emozionante ingresso delle Città intervenute sulla Piazza dei Priori, fino a riempirla completamente, ha entusiasmato il pubblico e caricato i balestrieri. Il suono dei tamburi e delle chiarine che hanno sfilato per le vie del centro hanno richiamato l’attenzione di molti, che sono venuti a vedere uno spettacolo intenso, offerto loro gratuitamente. La magnifica scenografia offerta dal Comitato delle Contrade di Volterra ha accompagnato, con le Contrade ed i musici, tutta la serata. L’esibizione consistente del Gruppo Storico Sbandieratori della Città di Volterra e del gruppo di Sbandieratori di Heibsheime ha impressionato per la bravura e la maestria nel volteggiare delle bandiere e per la precisione dei movimenti di piazza. La padronanza linguistica di un frizzante Messer Lurinetto ha permesso a tutti di poter vivere a pieno quello che stava accadendo. La proiezione dei bersagli su di un grande schermo ha consentito anche ai meno abituati di poter seguire la dinamica della gara. Ed infine la magica atmosfera dello spettacolo di fuoco offerto dagli Arresti di Tempo ha scaldato i sorrisi e gli occhi di tutti coloro che erano presenti con il naso per aria a vedere i fuochi.

Insomma un bello spettacolo offerto dalla Città di Volterra a turisti, interessati e cittadini; espressione della capacità, della volontà e della passione di chi ha come unico interesse quello di realizzare eventi che arricchiscono la visibilità del nostro territorio e la qualità di ciò che Volterra può offrire a tutti coloro che vogliono viverla e visitarla. Manifestazioni che hanno il solo scopo di creare una cosa bella da regalare a coloro che vogliono viverla. Questo è il sentimento, pilastro della nostra Associazione, che vogliamo condividere con tutti coloro che in qualsiasi modo hanno contribuito a costruire questa XXa edizione del Ludus Balistris.

Per questo la Compagnia Balestrieri di Volterra ringrazia tutti: il pubblico intervenuto; gli sponsor che ci sostengono un evento completamente gratuito ed accessibile a tutti; tutti coloro che sono intervenuti, coloro che hanno dato una mano per i premi, il corniolo, la sicurezza, i permessi, lo spettacolo e tutti i balestrieri che hanno partecipato a questo ventesimo Palio.

Grazie a tutti. L’Appuntamento è alla prossima manifestazione!