XX Campionato Umbro premiati Amelia e Norcia

Domenica 5 Luglio 2015 si è svolto a Gualdo Tadino il XX Campionato Umbro di tiro con la Balestra vinto dalla Compagine di Amelia, già vincitrice della scorsa edizione, davanti ai Balestrieri di Assisi, recenti vincitori del titolo italiano lo scorso 13 giugno, ed a Montefalco.

la gara del Tasso o corniolo, che premia il balestriere più bravo, è stato vinto da Giovanni Veneri della Compagnia Balestrieri di Norcia, secondo Marino Belardi della Compagnia gualcisse Waldum e terzo Giuseppe Sannipola della Compagnia Balestrieri di Assisi.

Fonte

Assisi trionfa al XVI Campionato Umbro

Ottima prestazione per la Compagnia Balestrieri di Assisi al campionato regionale Litab 2013 che si è svolto ad Amelia nei giorni scorsi: i balestrieri assisani si sono infatti aggiudicati il titolo a squadre e quello individuale vinto da Lanfranco Ballarani.

Nel calendario delle Compagnie umbre associate, che annoverano, accanto ad Assisi, le città di Amelia, Montefalco, Norcia, Gualdo Tadino, due sono gli eventi di gara fissi. Il primo, a carattere regionale, che quest’anno ha avuto luogo ad Amelia, il secondo, di ordine nazionale, che si è svolto ad Iglesias.

Fonte

Norcia, i balestrieri vincono il XVII Campionato Umbro

La Compagnia balestrieri di Norcia, per la prima volta nella sua storia e gareggiando in casa, ha vinto la gara a squadre nella diciassettesima edizione del campionato regionale di tiro alla balestra antica da banco. Con 274 punti ha infatti avuto la meglio sulla pluridecorata, sia a livello nazionale che regionale, compagnia balestrieri di Assisi; terzo e quarto posto rispettivamente per le compagnie di Amelia e di Gualdo Tadino. Campione regionale al torneo individua1e, tiro al corniolo, è stato invece Giancarlo Menichelli di Assisi, stessa città da cui provengono il secondo e terzo classificato, rispettivamente Davide Pascolini e Fabio Martellini.

La manifestazione, organizzata dalla Compagnia balestrieri nursina con il patrocinio del Comune di Norcia e della Provincia di Perugia, ha visto partecipare e sfilare per le vie della città oltre cento figuranti in costume medievale delle quattro compagnie balestrieri umbre che aderiscono alla Litab (Lega italiana tiro alla balestra).

Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente della compagine di Norcia, Silvio Amici, che vede questa vittoria come il «coronamento di tanti sforzi, specie nei momenti di difficoltà. E il giusto riconoscimento – spiega – del lavoro che questo gruppo, anche con sacrificio, svolge durante l’anno. Sono tante – ricorda Amici – le persone che ruotano intorno alla nostra compagnia e che si danno da fare silenziosamente per far si che manifestazioni come queste riescano nel migliore dei modi». Non nasconde l’emozione il maestro d’arme della Compagnia nursina Alfredo Petrangeli che rimarca come «la scelta dei dodici balestrieri è stata difficile, potendo finalmente contare su una rosa ampia di persone che si allena con costanza e voglia; è la dimostrazione che l’allenamento e la pazienza alla fine danno frutti».

Entusiasmo per l’organizzazione della manifestazione, l’ospitalità e per il clima di amicizia è stato espresso dalle compagnie balestrieri partecipanti e le persone alloro seguito. Grande collaborazione e amicizia soprattutto tra il gruppo tamburini di Norcia e quello di Assisi che in stretta sintonia non hanno tradito le aspettative dando spettacolo, spesso insieme, durante la gara.

Balestrieri di Assisi Campioni Umbri 2011

Si è svolto domenica 17 luglio 2011, il Campionato regionale umbro di tiro con la balestra a Fossato di Vico, che ha visto la partecipazione delle compagnie di Assisi, Norcia, Amelia e Gualdo Tadino appartenenti alla L.I.T.A.B. Organizzato in maniera impeccabile dai balestrieri di Gualdo, supportati dalle associazioni locali, la gara ha registrato la vittoria della squadra dei 12 balestrieri di Assisi, capitanati dal Maestro d’Armi Dino Perla, che hanno vinto il trofeo e un piatto di ceramica di Gualdo offerto dall’amministrazione Comunale. Sul lancio individuale ha avuto la meglio sempre un balestriere di Assisi, Coccetta Sante, che ha centrato perfettamente il bersaglio, e per questo ha vinto il tasso e il trofeo. “Una domenica bellissima – ha dichiarato il Presidente della Compagnia dei Balestrieri di Assisi Giulio Benicampi – dove ci si è scontrati amichevolmente con la balestra con gli altri amici umbri, e un risultato importante per noi considerando che avevamo vinto sempre a Fossato di Vico l’anno scorso il Campionato Italiano di tiro con la balestra”. Nella meravigliosa cornice di Fossato di Vico per un giorno si è rivissuta l’antica tradizione medievale del tiro con la balestra, rievocata con spirito sportivo e giocoso, offrendo un bello spettacolo apprezzato dal pubblico. Intanto fervono i preparativi in vista dell’appuntamento più importante per i balestrieri di Assisi, il Palio di San Rufino, previsto nell’ultima settimana di Agosto. Alla presentazione del programma della manifestazione il 20 agosto, ci sarà anche l’inaugurazione della Sede istituzionale dei Balestrieri di Assisi in Piazza del Comune, situata nei locali della Torre Civica. Un risultato questo che premia l’impegno e la passione delle centinaia di persone tra tamburini, sbandieratori, balestrieri, musici e costumanti che animano da oltre 30 anni la vita della Compagnia dei Balestrieri di Assisi.

Fonte

Balestrieri di Volterra Campioni Toscani

L’incipit già da solo dice tutto: ancora una volta Volterra è sul gradino di più alto del podio, ancora una volta è prima sul podio regionale e ancora una volta è prima sul podio sia nella disciplina del tiro di squadra che in quella del tiro singolo! Ancora un cappotto!

Questa ennesima vittoria la Compagnia se l’è aggiudicata domenica 18 luglio scorso, in occasione dei Campionati Regionali di tiro con la balestra antica da banco LITAB, organizzati come ogni anno dalla Contrada di San Paolino di Lucca nella splendida cornice di Barga in Garfagnana. A contendersi il titolo in palio c’erano la Compagnia ospite di Lucca e la Compagnia di Pisa. Una bella gara quindi anche sulla carta, con la sfida diretta tra la seconda e la terza classificata agli scorsi Campionati Italiani (Volterra e Pisa) ed una sempre agguerrita Lucca. La Compagnia volterrana si è presentata al Regionale con la voglia di vincere, anzi di stravincere. Dopo i campionati italiani voleva dimostrare che il secondo posto gli sta stretto. Per questo i balestrieri si sono impegnati al massimo e gli allenamenti serrati sono stati il preludio a quella che poteva essere “quasi” la gara perfetta.

Quasi perché il punteggio non è stato ancora una volta sincero nei confronti della Compagnia di Volterra, che si è aggiudicata il titolo regionale con il punteggio di 320 punti, contro i 287 punti dell’Associazione San Paolino di Lucca ed i 271 punti della Compagnia di Pisa. Insomma una gara quasi perfetta perché poteva essere la giornata del record di punteggio, che purtroppo non si è realizzato a causa di un cedimento della balestra del maestro d’armi, costringendo la sua freccia a realizzare solo un 8. Nessun problema però perché la Compagnia di Volterra, forte dei suoi risultati ripetuti e delle ottime prestazioni ottenute ultimamente, non si scoraggia, anche perché conta oggi su 18 balestrieri, tutti pronti a dare il meglio nelle competizioni e per il gruppo. E questo ha permesso a Volterra non solo di realizzare ben 312 punti all’ultimo Campionato Italiano, ma anche, a distanza di 2 mesi, di ripetere il punteggio con soli 11 tiratori. Un risultato di questo tipo non è certamente un caso e sta a significare quanto sia scomodo il secondo posto ottenuto ai Campionati Italiani, oltre ad identificare il vero valore di questa squadra che domenica, freccia dopo freccia, ha costruito la vittoria con tranquillità e sicurezza di riuscirci, con un lavoro eccellente di squadra, una pennellata dietro l’altra, realizzando un bersaglio che si potrebbe definire un’opera d’arte.

La giornata però non è finita con il tiro di squadra, perché grazie ad un bel centro, il balestriere volterrano Angelo Gotti, ha strappato la medaglia d’oro ed il titolo di campione regionale di singolo a due balestrieri lucchesi. Questo ci riempie di soddisfazione, anche perché il nostro Angelo, è giusto ricordarlo, é entrato nella compagnia da soli 7 mesi, ed è uno dei “novizi”.

Fa piacere che ci siano sempre nuove persone che entrano a far parte di questo gruppo e che hanno la passione per crescere, con una innata dedizione alla Compagnia che in questi pochi mesi si è espressa in un attaccamento e una voglia di mettersi in gioco a disposizione della squadra davvero notevole. Novizi quindi solo nell’appellativo, perché dimostrano una buona conoscenza del tiro e una passione crescente, confermata anche dal risultato di un altro “novizio”, Riccardo Benini, che ha conquistato il quarto posto nella gara di singolo! Come si dice: giovani in crescita….fateci largo!

Ora è il momento di festeggiare!

Fonte